Quando l’arte diventa un mezzo di comunicazione perchè parla un linguaggio universale reso così attuale attraverso un ricercato utilizzo dei colori che attribuiscono un disordine e un ordine d’insieme esprimendo il social mood e contemplando allo stesso tempo la bellezza femminile che  esplode  dal centro di una tela , ammiriamo un’opera di Antonio Murgia pittore sardo , rappresentante della Pop Art 2.0.

La donna dunque ispiratrice delle opere dell’Artista in particolare della Collezione Oros Project e degli ultimi lavori dove non sarà raffigurato solo il viso ma vedremo elaborato anche il corpo in tutta la sua capacità di espressione. Le tonalità accese e le pennellate ora decise, ora larghe creano un effetto emozionale, ripulsivo e attraente , aldilà dell’erotismo come le sensazioni che suscita un vestito di alta moda agli occhi piu’ attenti. Il nostro Antonio Murgia con la moda non ha nessun rapporto, d’altronde ha sempre voluto essere un artista, ma è chiaro che si è dilettato a giocarci creando un’intera collezione dove i personaggi Disney protagonisti delle opere dell’artista indossavano abiti firmati.

Antonio Murgia espone oggi in tutto il mondo portando un pò di Sardegna all’estero dove attualmente l’artista ritrova maggiore soddisfazione.