Tradizioni forti e culture diverse ma affini che si intrecciano . Amore e devozione verso la propria terra tanto da esserne ispirati. È la storia di Daniela Noval, designer dei gioielli porta fortuna Bendita Mexico. Un brand colorato, ricco di significati e di messaggi positivi.

“Bendita lucky jewlery. From Mexico with love” by Instagram account. Partiamo da qui Daniela, perché la storia del tuo brand si intreccia con la tua.

Si, è esatto. Io sono nata e cresciuta in Messico , ora vivo in Sardegna con il mio compagno e mia figlia ma da circa 15 anni faccio avanti e indietro per stare vicina alla mia famiglia natia.

Cosa ti ha portato in Sardegna?

L’amore. Sono figlia di genitori separati e ho seguito mia madre a Cagliari perché desiderava ricostruire una vita qui . Qualche anno dopo sono ritornata in Messico per terminare gli studi e il destino mi ha fatto conoscere il mio attuale compagno sardo, sono ritornata dunque a Cagliari dove abbiamo deciso di allargare la nostra famiglia.

L’idea dei tuoi gioielli nasce da un profondo legame con la tua terra. La simbologia è il punto di partenza delle tue collezioni.

La mia cultura è molto importante e sono orgogliosa di presentarla attraverso i miei gioielli. In tutte le collezioni ritroviamo la Madonna Guadalupe, la Vergine Messicana, San Benito e l’occhio turco.

Ogni colore ha una simbologia diversa. I bracciali ad esempio sono ricchi di fili rossi e si indossano nel polso sinistro, il braccio che ti collega al cuore ed è ricettore di energia. La scelta di un pezzo è anche personale ed è spesso dettata dalla situazione che si vive in quel momento .

Sardi e messicani. Quale dei due popoli è più superstizioso e devoto alle credenze?

I sardi e i messicani in questo si assomigliano tantissimo. In Sardegna esiste un grande attaccamento verso la propria terra e penso sia anche il motivo per il quale i miei gioielli siano stati capiti e apprezzati . Ognuno poi decide di indossarli a suo modo. Pensate che in Messico i bracciali porta fortuna non si tolgono mai,si aspetta che cadono dall’usura.  È un mio compito comunque guidare l’acquisto di un pezzo adatto alla persona perché possa sentirsi meglio se ha deciso di credere in qualcosa . Energia e positività sono i messaggi che intendo trasferire sempre.

I gioielli sono realizzati a mano?

Si, le artigiane vivono in Messico e danno vita alle mie idee. Io ricevo il materiale,  assemblo e gestisco le richieste dal mio laboratorio di Quartu Sant’Elena, nella sede di Iphonendi.

Una scelta quella di creare dei gioielli accessibili a tutti.

Si, i miei pezzi non costano tanto. Hanno un valore più alto, e non parliamo del prezzo. Sono felice se chi lo desidera, possa permettersi un portafortuna.

Quali saranno le tendenze di questa estate?

Vedremo riprodotto l’arcobaleno nelle collane, orecchini, bracciali  e anelli. Anche quest ‘anno le conchiglie sono di grande tendenza ma sono metallizzate : oro, argento e rosa. Tra le novità di Bendita Mexico , gli orecchini con le perle di fiume con l’occhio messicano.

Cosa ti manca della tua terra?

Tutto. Mio padre, le mie cugine, zii e nipoti!! In Messico è abitudine vivere la famiglia in grande quotidianamente. Mi mancano i pranzi domenicali, gli odori, il cibo. Sono grata alla Sardegna, mi ha dato tutto quello che desideravo. Ma un giorno ritornerò a vivere in Messico con la mia famiglia e non esiste niente di più importante.