In programma tanti festeggiamenti per i 50 anni di Assomoda (Associazione agenti e distributori della moda e dello sport), che prese vita nel 1969 a Milano: il culmine delle celebrazioni è previsto con il party di chiusura del 19 settembre alle 20 presso il Baglioni Carlton Hotel, alla presenza del presidente onorario della Camera della Moda Italiana Mario Boselli che premierà i migliori designer, make up artist, acconciatori e modelle presenti alla kermesse milanese.
Il presidente di Assomoda, Giulio Di Sabato, ricorda che «Assomoda è nata nel 1969 a Milano e festeggia proprio quest’anno i suoi cinquant’anni di attività. Un percorso importante che ha visto Assomoda organizzare negli anni settanta la prima grande manifestazione del “pret a porter” femminile, Milanovendemoda, e nel periodo successivo consolidare il suo ruolo di anello di congiunzione tra aziende produttrici e retailer come punto di riferimento della distribuzione della moda in Italia e nel mondo».
Le sfilate presenteranno il lifestyle internazionale raccontando territori e culture provenienti da tutto il mondo attraverso la moda e le collezioni di stilisti internazionali: saranno infatti presenti designer provenienti da Stati Uniti, Cina, Kazakistan, Kirghizistan, Serbia, Argentina, Spagna, Belgio, Uzbekistan, Cuba e Bulgaria senza dimenticare lo stile italiano che sarà immancabilmente protagonista.
La collaborazione internazionale con Excellence Magazine, media partner per l’Europa, Stati Uniti e i Paesi Arabi, connota l’evento moda Mad Mood come un vero e proprio laboratorio di stile “globale” che riunisce le principali fonti di nuove esperienze delle economie emergenti nel mondo del fashion odierno. Di fondamentale importanza anche il sodalizio con la Miracle Africa International Foundation, una partnership che intende sostenere concretamente il talento, spesso sconosciuto ma prezioso, di tanti stilisti africani che potranno essere portati alla ribalta nelle aree geografiche più importanti del mondo.
Inoltre, grazie alla preziosa collaborazione di Nadia Murabet come partner tecnico- progettuale, si punta anche ad esportare il format milanese nei Paesi emergenti: un progetto che unisce la moda a tutti i prodotti simbolo del Made in Italy e che si inserisce in un piano più ampio e strutturato di internazionalizzazione delle aziende italiane, guidato da un team strategico di esperti del settore.
Altra sinergia fondamentale per questa edizione è quella con l’associazione culturale Le Boteriane di Laura Panigatti, catalizzatore d’eccellenza della bellezza curvy che prenderà forma anche attraverso la partecipazione di Francesca Giuliano (formosa protagonista del programma televisivo “Avanti un Altro” in onda su Canale 5) alla sfilata della stilista Pasquy Altieri, reduce dal “red carpet” della Mostra del Cinema di Venezia 2019.
Una nota importante va formulata per il body painting, performance artistica che sarà ampiamente utilizzata dalle modelle sotto la direzione di Emma Camputaro: inoltre, nel corso di una pausa prevista fra i blocchi delle sfilate, saliranno in passerella modelle futuristiche, con la regia della stilista Elissena Maria Riccio, che presenteranno cinque modelli di abiti che copriranno solo la metà del corpo.
L’altra metà sarà dipinta, lasciando spazio alla fantasia e all’immaginazione del pubblico presente. Molto significativa anche la partecipazione di Assotemporary, l’associazione nazionale che rappresenta l’innovativo ambito dei temporary spaces, dagli shops agli offices. Rappresentata dal suo segretario generale, Massimo Costa, ha nei suoi dieci anni di attività consentito a molti designers di utilizzare location commerciali a Milano e in altre città italiane, per importanti iniziative di marketing e di vendita delle collezioni direttamente al pubblico.
“Siamo lieti di aver preso parte alla celebrazione della femminilità in tutte le sue forme insieme a MadMood e alle altre realtà partner coinvolte nel progetto – afferma Lorenzo Soleri il Direttore del Baglioni Carlton Hotel -. Milano e tutto il sistema moda finalmente dimostrano di essere sempre più attenti e sensibili alla tematica della femminilità formosa, che esula dai codici estetici classici, spesso standard di perfezione irreale”.
Punto di forza di questa edizione la collaborazione con il partner Cosmoprof, una realtà strategica nel campo della cosmetica, l’evento internazionale più importante nel settore della bellezza professionale che ha ispirato la MadMood Pharmaline, una linea di creme viso “anti-age” prodotte dalla ricerca dei laboratori della farmacia Tili di Como, che verrà presentata nel corso della manifestazione.